Maria Diana per .bijouets: la nuova collaborazione che dà vita a una collezione di gioielli contemporanei ricercata e innovativa nella sua semplicità

È Maria Diana la designer scelta da .bijouets per dare vita ad una nuova collezione 2017 che verrà presentata per la prima volta a Parigi a Maison&Objet (8-12 settembre).

Il primo incontro con la designer avvenuto a New York al MAD museum ha subito creato un interesse reciproco grazie ad una visione e ad un gusto estetico comuni. Per questa collezione Maria Diana ha creato dei gioielli dalle linee semplici ed eleganti da indossare tutti i giorni, che possono essere personalizzati grazie alla componibilità dei diversi moduli. La collezione Cube, infatti, composta da collana, bracciale e anello, riprende elementi geometrici che, accoppiati in colori diversi, creano un movimento nella loro semplicità.

Maria Diana, architetto e designer di gioielli contemporanei, apprende le prime tecniche di lavorazione della ceramica e del disegno, oltre al senso dell’equilibrio tra le forme, dall’artista contemporanea Maria Lai, di cui è nipote. Dopo essersi laureata in architettura al Politecnico di Torino, nel 2000 inizia un percorso di ricerca nell’ambito del gioiello contemporaneo, seguendo corsi di specializzazione nella lavorazione del grés, della porcellana e del metallo.

Il materiale principale che l’artista ha sempre utilizzato per le sue creazioni è la porcellana. La particolarità dei lavori di Maria Diana è data dalle textures organiche o geometriche e dalla commistione con altri materiali e tecnologie, tra cui la stampa 3D.

I gioielli della collezione Cube mirano a innovare senza trascurare lo stile. Nel desiderio di esplorare nuove frontiere espressive la designer reinterpreta in chiave moderna e attraverso l’uso di materiali non convenzionali gioielli classici. Ciascun pezzo della collezione è unico e coniuga stile, ricerca, tradizione e innovazione.